Tecnologie e diagnostica per la conservazione e il restauro

S40. Lavorare per la conservazione e il restauro del Patrimonio culturale

Lo stage prevede tre giorni di full immersion nelle tematiche connesse alla conservazione, restauro, tutela e valorizzazione del Patrimonio culturale italiano. L’esperienza è fondata su una metodologia d’approccio transdisciplinare (caratteristica del Corso) e su incontri di carattere divulgativo e applicativo, anche con docenti in compresenza, lavorando nei laboratori, visitando le istituzioni culturali più rilevanti e utilizzando anche il contesto urbano come “aula all’aperto”.

S39. La diagnostica al servizio dei beni culturali

Serie di seminari sulla diagnostica applicata ai beni culturali. Visita alla Pinacoteca di Ascoli Piceno ed al suo laboratorio di restauro. Esperienza pratica di pulitura di superfici policrome con solventi e metodi innovativi. Applicazione di alcuni strumenti analitici non invasivi per la diagnostica nei BBCC. Nuovi strumenti, nuove tecniche e nuovi processi hanno modificato profondamente il panorama culturale mondiale e hanno inciso profondamente nel delicato settore dei Beni Culturali.